Abtei Sankt Bonifaz

Abtei Sankt Bonifaz

Das Kloster Andechs ist das Wirtschaftsgut der Benediktinerabtei Sankt Bonifaz in München. Die Abtei Sankt Bonifaz in München und Andechs bildet ein Kloster an zwei Orten. Mit seinen Wirtschaftsbetrieben ermöglicht das Kloster Andechs das pastorale, wissenschaftliche und soziale Engagement der Mönche in Sankt Bonifaz.

Mehr über Sankt Bonifaz

Sankt Bonifaz Wappen
Info Sankt Bonifaz Webseite
zur Startseite des Kloster Andechs Webauftritts
zur Webseite der Abtei Sankt Bonifaz
Home / Birreria / Varietà di birra / Weissbier Alkoholfrei 

Andechser Weissbier Alkoholfrei

La nostra nuova Weissbier analcolica viene spillata direttamente presso il nostro birrificio sul Sacro Monte dal giorno di San Giuseppe 2016 ed è ora disponibile anche nei negozi di gastronomia selezionati e presso i distributori di bevande qualificati.

La Weissbier analcolica è la prima birra analcolica lanciata sul mercato dal birrificio del Monastero Andechs. Dealcolata con un processo delicato, mantiene intatto il sapore caratteristico della Weissbier di Andechs per gli amanti della buona birra.

Weissbier analcolica – con note di lievito, fruttata, frizzante

La Weissbier analcolica attira lo sguardo innanzitutto per il suo aspetto, che va dal color miele ad ambrato. L’opacità donata dalla presenza dei lieviti è intensa benché finemente strutturata. A ciò si aggiunge una schiuma fine. Al naso offre un’esperienza olfattiva ricca di sfaccettature: aromi fruttati, quali banana così come chiodi di garofano. L’analcolica di Andechs è molto frizzante e rinfrescante e convince per la sua corposità piena ed elegante. Sul finale una leggera dolcezza, una fruttata acidità si uniscono al marcato e tuttavia piacevole amaro del luppolo che sfocia in un retrogusto armonico. Una bevanda dissetante analcolica con il tipico aroma della Andechser Weissbier: con note di lievito, piacevolmente frizzante e spumeggiante che invoglia a bere ancora. (Grado Plato: 12,5 peso percentuale; gradazione alcolica: inferiore a 0,5 % vol.)
 

Ci siamo presi tutto il tempo necessario

Affinché la Andechser Weissbier analcolica sia un vero “piacere per l'anima e per il corpo”, i monaci e maestri birrai si sono presi molto tempo per produrre questa Weissbier di carattere con il tipico sapore frizzante della Andechser Weissbier.
 
Padre Valentin Ziegler si è detto soddisfatto del risultato solo dopo una lunga pianificazione, sperimentazione e molte degustazioni: “Ci siamo presi tutto il tempo necessario! Creare una weissbier analcolica che preservi intatto il carattere inconfondibile della nostra Weissbier Hell anche in una birra analcolica è senz’altro un’impresa difficile, che non si compie dalla sera alla mattina. Con questa birra siamo riusciti, insieme alle nostre collaboratrici e collaboratori, a compiere un notevole passo in avanti.”

Preservare il particolare aroma della Weissbier Hell

Il Direttore Alexander Reiss al momento della spillatura della Weissbier analcolica nel giorno di San Giuseppe 2016. In esclusiva e solo per questa giornata la Weissbier è stata spillata dalla botte di legno.

Il Direttore Alexander Reiss a proposito degli obiettivi chiari: “Non era nostra intenzione produrre una nuova Weissbier, bensì mantenere inalterato il sapore della nostra fortunata Weissbier Hell. Dal punto di vista tecnologico ci siamo quindi dovuti inventare un sistema particolare, perché non vi era alcuna tecnologia pronta all’uso disponibile.
 
Sono orgoglioso del fatto che ora possiamo utilizzare nel nostro birrificio un impianto di dealcolizzazione dell’azienda GEA che di certo per un periodo non avrà pari nei birrifici di medie dimensioni in Germania.”
 
Neanche per quanto riguarda la scelta delle materie prime siamo scesi a compromessi. “Continuiamo , afferma Alexander Reiss, ad utilizzare solo i malti migliori, provenienti dalle malterie bavaresi, e il luppolo aromatico dell’Hallertau nonché i lieviti provenienti dalle nostre colture di lieviti – anche per la Weissbier analcolica.” Anche la produzione, la dealcolizzazione e l’imbottigliamento si effettuano nel birrificio del monastero Andechs.

Immagini del giorno di San Giuseppe, 19 marzo 2016


Cliccate su un immagine per avviare la panoramica fotografica.

Il marchio “Kloster Andechs” ne esce rafforzato

Per Christian Rieger, responsabile commerciale delle attività economiche del monastero di Andechs, il lancio della Weissbier analcolica rappresenta un passo importante: “In linea di principio non seguiamo tendenze di breve periodo, bensì riprendiamo sviluppi veramente duraturi sul mercato della birra e li integriamo nel nostro assortimento di prodotti. Grazie a questa nuova varietà il marchio “Kloster Andechs” si rafforza ulteriormente per il futuro.
 
Il responsabile delle vendite Wolfgang Schäff intravede ottime opportunità sul mercato per la prima birra analcolica del birrificio del monastero: “La Weissbier analcolica rappresenta per i nostri partner della gastronomia e della distribuzione di bevande un’integrazione ideale del proprio assortimento. Vi invitiamo a riscoprire il sapore unico di questa Weissbier Andechs. Una Weissbier corposa e rinfrescante per gli amanti della birra.

Processo di dealcolizzazione delicato e lungo

Per la dealcolizzazione delicato della Weissbier, il birrificio del monastero ha investito negli ultimi mesi diverse centinaia di migliaia di euro. L’impianto dell’azienda GEA Huppmann, che funziona con una tecnologia a membrana, è il primo impianto di questo genere in Germania ad essere impiegato in un birrificio di medie dimensioni.